L’asciugatrice è un elettrodomestico assai utile quando in casa non vi è spazio sufficiente per stendere la biancheria.

A cosa serve esattamente?Grazie a questo apparecchio gli indumenti lavati vengono asciugati meccanicamente. Una volta finito il ciclo di asciugatura i nostri panni escono pronti, come se fossero stirati.
Come tutti gli elettrodomestici però anche l’asciugatrice ha bisogno di essere pulita e mantenuta con assoluta regolarità. In questo articolo vediamo brevemente quali azioni intraprendere per una buona durata della nostra asciugatrice.

Asciugatrice e sicurezza: alcune norme da attuare

Prima di eseguire qualsiasi manutenzione o pulizia dell’asciugatirce – o di qualunque altro elettrodomestico – consultiamo il libretto tecnico fornitoci al momento dell’acquisto.
Inoltre, prima procedere alla pulizia dell’asciugatrice, scolleghiamola dalla rete elettrica: è sufficiente il contatto di un filo con le parti metalliche per generare una pericolosa scarica elettrica.
Scolleghiamo dunque l’apparecchio dalla rete elettrica, ricordandoci di togliere fisicamente la spina dalla presa.

N.B. Qualsiasi manutenzione non va mai eseguita a “macchina calda“, ovvero  immediatamente dopo che l’asciugatrice ha terminato di lavorare.
Attendiamo dunque che l’apparecchio si raffreddi, lasciando lo sportelletto aperto per circa trenta minuti.

Come pulire lo sportello e il filtro dell’asciugatrice

La prima parte da pulire della nostra asciugatrice è quella frontale, ossia lo sportello di carico.
La parte trasparente di esso va tratta con un panno umido ed acqua tiepida, mentre per la guarnizione esterna utilizzeremo invece un panno in microfibra.
Sempre con un panno puliremo la cornice dello sportello, facendo attenzione che non rimangano residui nel gancio di chiusura: se chiusa male, l’asciugatrice potrebbe non avviarsi.

L’operazione successiva è quella di eliminare la lanugine dal filtro. Questo passaggio andrebbe in realtà eseguito al termine di ogni ciclo.
Procediamo dunque nel seguente modo: rimuoviamo il filtro dal suo alloggiamento, evitando che qualche pezzo di sporco si stacchi e si depositi dentro.
Una volta rimossi i residui più consistenti sciacquiamo accuratamente il filtro sotto acqua corrente.

Come lavare il contenitore dell’acqua di un’asciugatrice

Questo contenitore, quando è colmo, aziona un interruttore che blocca il ciclo di lavoro dell’asciugatrice. La delicatezza dell’operazione è importante: è sufficiente una forzatura per danneggiarlo.
E’ quindi buona norma svuotare tale contenitore al termine di ogni asciugatura, e pulirlo per bene. Come?E’ sufficiente estrarlo dal suo alloggio, tenendolo in orizzontale in modo che l’acqua non debordi. Dopodichè lo svuotiamo e lo puliamo con un panno in microfibra, senza ricorrere a detergenti, candeggine o detersivi di alcun genere.
Al termine della pulizia ricollochiamo il contenitore dell’acqua nel suo alloggio, facendo attenzione che scatti il delicato dispositivo di chiusura.

Per saperne di più in merito alle asciugatrici e ad altri elettrodomestici di questa categoria, vi consigliamo di prendere visione di questo link.