Citofoni a impronta digitale, cosa sono

A caccia di un citofono nel ‘mare magnum’ delle offerte si rischia di perdere la bussola, tanti sono i modelli sul mercato divisi per tipologie, specifiche e prezzi. Prima di addentrarci nel labirinto delle offerte che, sicuramente, ci abbaglieranno in rete e non, vale la pena ribadire cosa è un citofono e a cosa serve, per quanto il prototipo a cui si è magari rimasti ancorati appartiene al passato, mentre i moderni apparecchi godono di svariate funzioni aggiuntive e accessorie che hanno arricchito i citofoni di ultima generazione. In soldoni, il citofono è un dispositivo caratterizzato da un mix di elementi chiave che lo connotano come tale. Uno dei denominatori che accomuna tutti i tipi di citofono una pulsantiera, che può essere classica o digitale con finiture di diverso taglio, a seconda dei modelli, in plastica o metallo.

I nomi si possono imprimere su carta con vetrino di protezione o sul metallo o plastica, in alternativa vi sono tastiere e display nei modelli di ultima generazione con la possibilità di digitare un codice pre-impostato. Ogni citofono, vecchio o nuovo che sia, contiene un microfono incorporato che consente a chi fa visita di comunicare con i padroni di casa tramite uno speaker integrato. Dall’altro lato, nell’unità interna è montato un pulsante che, una volta premuto, apre il portone di ingresso o il cancello in presenza di cortili o giardini. Oggi va per la maggiore il citofono wireless senza fili, che funge anche da telefono cordless, ma una delle ultimissime novità è rappresentata dallo sbarco sul mercato di questi dispositivi di modelli in grado di autenticare il visitatore mediante le sue impronte digitali.

Questi apparecchi, provvisti di particolari sensori in grado di avvisare di eventuali movimenti sospetti tramite vibrazioni, sono considerati dei veri e propri top di gamma, di conseguenza costano più degli altri. Il prezzo più alto è giustificato dal fatto che questo genere di citofoni sfruttano funzioni tipiche dei più avanzati sistemi di videosorveglianza, una sicurezza in più per chi è in casa. Spesso questi citofoni o videocitofoni richiedono una password per il controllo degli accessi e supportano fino a 1000 impronte digitali. Altre info sull’argomento nel seguente articolo “Meglio un citofono analogico o digitale?”.